Mercati

PIL 2016, l’Italia al +0,9%: meglio delle aspettative

Buone notizie per l’economia italiana. Una frase non troppo comune di questi tempi, e forse per questo fa notizia. La stima flash Istat infatti certifica una crescita dello 0,9% per il Prodotto Interno Lordo italiano. Meglio delle previsioni precedenti, che stimavano al massimo un possibile +0,8%. L’Europa invece ha visto confermata la sua proiezione.

L’ultimo trimestre del 2016 ha mostrato un aumento dello 0,2% rispetto al precedente, dell’1,1% rispetto allo stesso periodo del 2015. Nonostante la presenza di tre giorni lavorativi in meno rispetto al trimestre estivo e due nei confronti di quello autunnale dell’anno scorso. Dati che confermando l’importanza nella crescita del PIL, confermata anche dalle dichiarazioni di Padoan.

Il ministro dell’economia ha sottolineato quanto il dato sul PIL dia ragione ai provvedimenti adottati dal governo negli ultimi anni. L’attenzione ai conti e il sostegno a investimenti privati e pubblici hanno permesso all’Italia di registrare questo leggero positivo. Un successo non da poco, in pieno periodo di crisi.

Le aspettative per il 2017 sono delle migliori, ma tutto dipenderà dalle decisioni che verranno adottate dal governo Gentiloni. Non è da escludere che si possa andare al voto già la prossima estate, rischiando un nuovo scossone anche in termini economici. La legge elettorale pare essere una priorità per il Parlamento, ma difficilmente si andrà alle urne già quest’anno.

Nel frattempo è lecito chiedersi i mezzi con cui è stato raggiunto il risultato. I tanto contestati voucher non hanno intaccato l’economia del mercato, almeno per il 2016. Certo bisognerà vedere gli effetti di una simile strategia nel lungo periodo. Se il numero di disoccupati è diminuito, i contratti a tempo indeterminato sono diventati meno.

APPROFONDIMENTI  Stato banchiere, l'Italia guarda agli USA
Categories
MercatiPrimo Piano

Leave a Reply

*

*