Mercati

L’evoluzione forzata del commercio offline nell’era di Internet

Da circa vent’anni a questa parte, lo sviluppo di Internet e della tecnologia ha fatto passi da gigante, rivoluzionando completamente il nostro modo di vivere e le comunicazioni. La possibilità di mettere in contatto le persone in tempi brevissimi ha influenzato notevolmente anche l’economia, in particolare la compravendita e la pubblicizzazione dei vari prodotti.

Un numero sempre maggiore di aziende, quindi, si è riversato nel settore dell’e-commerce, ben accettato dai consumatori, e talvolta anche preferito rispetto al tradizionale sistema di compravendita.

Con la diffusione di smartphone e tablet, sono nati anche molti altri servizi volti ad arricchire l’offerta al consumatore. Ne sono un esempio Uber, che con prezzi competitivi e velocità del servizio, si è contrapposto nettamente al classico servizio Taxi, e Youtube, che a poco a poco sta sostituendo la tv, la quale sta cercando di avvicinarsi all’uso interattivo tramite l’utilizzo di Internet, aggiornandosi a “smart tv” e dimostrando, quindi, che il business tradizionale, si sta adattando come meglio può per rimanere competitivo e non rischiare di fallire.

Molti settori, infatti, stanno letteralmente rivoluzionando la loro offerta, costretti a cambiare e ad adattarsi per soddisfare nuove e molteplici esigenze. Tra tutti, quello delle librerie sembra essere uno dei più colpiti dall’utilizzo massiccio di Internet. Queste infatti, stanno subendo un vero e proprio processo di trasformazione, in quanto non possono più essere dei semplici rivenditori, ma devono offrire dei servizi aggiuntivi che un sito di e-commerce non può fornire, come ad esempio un luogo di ritrovo e di socializzazione, quali i caffè o altri locali adatti a questo scopo.

Anche nel campo videomusicale ci sono notevoli difficoltà per quanto riguarda il business della compravendita di cd/dvd: la presenza di piattaforme online quali Youtube, Spotify e Netflix mette a dura prova la competitività di questo settore, il cui punto di forza, tuttavia, è il vinile, ritornato di recente molto in voga anche a causa della morte di alcuni artisti di fama mondiale, come David Bowie: il vinile, in questi casi, è visto come un pezzo da collezione, un ricordo tangibile da conservare nel tempo, cosa che un file multimediale non potrà mai essere.

APPROFONDIMENTI  Salari in crescita minima, i debiti rallentano l'inflazione

Anche la sfera del divertimento ha subito l’importante influenza di Internet: i casinò online vengono sempre più spesso preferiti a quelli tradizionali, soprattutto perché più convenienti e più facilmente accessibili in ogni momento e ovunque ci si trovi, grazie alla possibilità di accedervi tramite smartphone e tablet. Di contro, i tradizionali casinò hanno aumentato la loro competitività affacciandosi in Internet grazie a MGM Resort International, una piattaforma che gestisce oltre 41000 camere a Las Vegas proponendo un’enorme campagna pubblicitaria tramite anche Facebook e Twitter.

In conclusione, l’avvento di Internet ha portato grande spirito di competitività e di adattamento in ogni campo, dall’istruzione al divertimento, dallo shopping ai trasporti e alle telecomunicazioni, consapevoli che il business cambierà ancora con l’ulteriore sviluppo della tecnologia, soprattutto per quanto riguarda l’intelligenza artificiale e la realtà virtuale, elementi che sin da adesso, ancora

in fase di sviluppo, sembrano essere molto promettenti.

 

Categories
MercatiPrimo Piano

Leave a Reply

*

*